«

»

Mar 22

Ritorno in Sicilia agosto 2011

RITORNO IN SICILIA

AGOSTO 2011

Quest’anno partiamo per le vacanze in 9 camper…..sarà un impresa?!?!?!?!?!

Si parte al pomeriggio di sabato 6 agosto, il traffico scorre, il caldo si fa sentire, ci si ferma per la cena in autostrada e via…… se riusciamo dormiamo ad Ancona ma è ancora presto quando arriviamo e decidiamo di proseguire ……ma intorno alle 24,00 la radiolina gracchia……alla prossima area di servizio stop per il meritato riposo.

La sveglia alla mattina è per le 6,30 e via verso Taranto. Si esce dal autostrada e decidiamo di fare una sosta bagno, parcheggio e buco una ruota…..domenica tutto chiuso.

Lunedì gommista e si riparte. Caos sulla Salerno Reggio Calabria ma buco ancora

(in 16 anni di camper mai bucato) finalmente dopo ore di code siamo in Sicilia.

Al buio arriviamo stanchi al parcheggio sull’Etna dove ci sta spettando Maurizio;

il clima favoloso , vista su Catania pure favolosa.

Al mattino ore 6 mi sveglio, devo uscire per vedere questo paesaggio che mi circonda,

anche Elisa è sveglia e decidiamo di salire su due piccoli coni vicino al parcheggio;

é un ambiente selvaggio e strano dove la natura dimostra tutta la sua forza.

Torniamo al camper e svegliamo gli altri e pronti per partire ore 9 prima funivia si sale; noi decidiamo di salire a piedi: è faticosa la salita perché si sprofonda, decidiamo quindi di salire dove passano i pulmini. In certi punti troviamo anche un po di neve,finalmente raggiungiamo la sommità e il gruppo .

Si scende a tutta velocità, i ragazzi si divertono un mondo .arriviamo al camper neri.

Si parte per Brucoli, campeggio vista mare sembra una favola, ma ……. arriva un vento forte che per 3 giorni ci farà ballare. Lassù in lontananza si vede l’ETNA è proprio alto.

Ci ha raggiunto Pino siamo al completo…..Bura fa amicizia con i ragazzi del centro sub e

si organizza per la sera una mega grigliata ( siamo proprio in tanti) a cui si aggregano dei camperisti di Vicenza. La seratà è ottima, abbiamo speso pochissimo e ci siamo divertiti tanto. A nanna si sente il mare mosso ma è proprio un bel posto ( grande scelta Maurizio).

All’indomani ci dividiamo: chi parte per vedere le rovine di Siracusa e chi resta al mare… Un ciao e ci vediamo questa sera a Siracusa.

Le rovine son belle, l’anfiteatro ben conservato, strano l’orecchio di Dionigi, il tutto però un po sporco. L’area camper invece è proprio bella.

Ci ritroviamo tutti e appena sistemati i camper si prende il pullman e si scende a visitare la città vecchia, la penisola di Ortigia; non so come descriverla tanto è bella, il tramonto da favola, l’illuminazione curata e ogni vicolo nasconde degli angolini suggestivi ( di notte le città hanno un altro fascino).

Stanchi si ritorna ai camper e…….buona notte. Al mattino partenza ore 7,30 direzione Vendicari, Cala mosche; l’area camper è spartana ….. ed è un’avventura per arrivarci (strada sterrata e stretta).

Si va al mare 20 minuti e si arriva a Cala mosca: bella baia, posto incantevole purtroppo siamo in agosto e c è troppa gente, ma ne vale la pena.

Io e Pino ce ne andiamo a fare un bel giro nella parco di Vendicari; la costa è bella ed ogni tanto si trovano delle belle calette dove ne approfittiamo per farci un bel bagno.

Notte buia e silenzio ….. al mattino si parte presto per non trovare sulla strada altri camper (ci va bene) ed andiamo all’altra entrata del parco molto comoda da raggiungere con i camper, la spiaggia, vicina al parcheggio,è molto bella e vicino si trovano pure la tonnara e il centro visite del parco ( carino). Abbiamo passato una bella giornata di mare.

Si parte ….si va a Noto capitale del barocco; sostiamo in mezzo ad un limoneto, gestito da tre sorelle nel prezzo c’ è compresa pure la navetta per Noto!! Doccia, cena e via a visitare di notte questa città favolosa …….non ho parole e sopratutto memoria nel computer per descrivere quello che ho visto. Tappa alla pasticceria del corso cassatine e granite, clima favoloso.

Ritorniamo ai camper stanchi,anche oggi giornata piena!!!

Oggi è ferragosto si sale a Noto e visitiamo le chiese, il teatro ed il palazzo tutto favoloso. FAME …FAME….FAME e via a mangiare arancini ma dev’essere un spuntino ,la vera abbuffata è per questa sera. Dopo una bella granita si va a scoprire altri angoli di questa città.

Si ritorna doccia , sciallo e pronti per la mega tavolata e grande abbuffata è ferragosto.

L’indomani mattina ci dividiamo nuovamente: chi va al mare, chi va al campeggio di Capo palo e chi visita la villa romana e cantina; ci ritroviamo poi tutti al campeggio. Quest’anno non c’è vento e il posto è una meraviglia,il mare è una favola……

Tutti aspettavano questo momento…grigliata ??????

e via la macchina organizzatrice si mette in moto. Assa e Baro prendono le bici e vanno in paese a prenotare la carne, Bura prenota cassatine e cannoli (chiamali cannoli troppo grossi) ,ognuno porta il suo tavolo e qualche stuzzichino, il vino non manca mai; questi momenti sono quelli più belli ci fanno sentire un grande gruppo di amici……

Nel pomeriggio si parte e salutiamo Bassani che va alle isole Eolie mentre noi andiamo a Ragusa Ibla che giriamo di sera…grande sorpresa è molto bella sembra un presepio! Al.mattino sveglia…… è arrivato il momento che nessuno vorrebbe che arrivasse mai: tre camper hanno finito le ferie e tornano……ciao ciao baci e abbracci

Nel ritorno buco ancora RECORD 3 VOLTE!!!

COME SEMPRE LE FERIE SONO STATE UNA FAVOLA TEMPO SEMPRE BELLO, CLIMA TEMPERATO , VISTO DELLE BELLE CITTA MARE CRISTALLINO

DOLCI UNA FAVOLA E LA PERLA……. ETNA CI HA ACCOMPAGNATO IN QUESTO NOSTRO GIRO

SI RITORNA SEMPRE SODDISFATTI DALLA SICILIA………

GRAZIE AL GRUPPO…..

foto fatte da pino

2 comments

  1. bura

    Diario da pubblicare !! Bravo Assa

  2. tbraga

    E’ stata veramente una bella vacanza, ogni volta inSicilia c’è qualcosa di nuovo da scoprire ed esperienze da fare. Nel mio equipaggio c’erano due ciclisti Luca e Roby che con Danilo (cognato di Assa) ed altri amici delle due ruote hanno portato a termine con successo la tappa da Zafferana Etnea al rifugio Sapienza in bici (copiando la tappa del Giro d’Italia).
    Anche la tappa a Vulcano è stata apprezzata, bagno alla spiaggia nera, bagno curativo nel fango termale (puzzolente) e…..mangiatina di pesce.
    ciao Tiz

Lascia un commento